sabato 17 maggio 2014

giornate "emozionate"

Questi ultimi giorni sono stati per me molto intensi.
Sono stanca da morire, fisicamente, ma molto di piú mentalmente.
Ho già parlato di quanto per me sia "pressante" la responsabilità di due nuove vite in fiore.
Mamma cacca,
Mamma pipí,
Mamma acqua,
Mamma voglio questo
Eccolo
Lo voglio anch'io
Aspetta un attimo
Noooooo aaaahhhh lo voglio adesso,
Mamma tetta,
Mamma mamma mamma........
Non sono tanto le continue richieste ad essere faticose, ma il mantenere la calma, utilizzare una comunicazione empatica ed efficace, amarli e sopra ogni altra cosa rispettarli.
Aiutooo
Qualcuno mi faccia vivere nell'illusione di essere una madre meravigliosa!
Quanto è difficile.
Ho vissuto gli ultimi giorni in precario equilibrio sull'orlo del pianto, e con una voglia incontentabile di rimanere sola, completamente sola, a riflettere su me.
Ovviamente non è stato possibile, ma sono uscita ugualmente vincente da questa sfida, ho fatto un'altro grande passo avanti nella mia vita, ho una nuova mini consapevolezza.
Sono, perché no, un po' piú donna.
Infatti quello che esprime meglio di tutto il mio essere in questo momento è una canzone,
Quello che le donne non dicono.
(Volevo farvela sentire cantata da me, ma non riesco a caricare il video)
Buona vita

Nessun commento:

Posta un commento